miércoles, 11 de enero de 2012

IN VIA DI APPROVAZIONE PROGETTO ECOLOGICO TERRENERO



Un ambizioso progetto di formazione per la tutela dell’ambiente ha ricevuto una prima approvazione da parte del Programma di Piccoli Sussidi del Fondo Mondiale per l’Ambiente e se sara’ approvato, nelle sue tappe finali potrebbe rappresentare un investimento di circa 4 milioni di pesos destinati ad iniziative locali per un periodo di 12 mesi  a partire dalla meta’ del 2012.

L’idea di un progetto di compostaggio e’ stata suggerita da Edith De Jong e Michael Waldman di Puro Verde, la prima impresa locale specializzata nel compostaggio di rifiuti organici, che opera a Las Terrenas ormai da due anni.  Secondo Edith e Michael la realizzazione di questo progetto porrebbe Las Terrenas tra le prime municipalita’ nel mondo ad adottare iniziative e mettere in atto strategie sostenibili per la protezione e la difesa dell’ambiente, contribuendo a preservare le risorse naturali globali.

La proposta e’ stata redatta da Jose’ Bourget della Fondazione Mahatma Gandhi e porta il nome di “Progetto Reverde”. Bourget ha  posto l’accento sull’educazione all’ecologia, con un programma formativo rivolto a tutti i membri della comunita’, che coinvolga in special modo le nuove generazioni, affinche’ possano imparare a “pensare verde” e contribuire a preservare le risorse naturali dell’ambiente. Jose’ Bourget, autore della “Dichiarazione di Las Terrenas” sull’ambiente (2007), ritiene che benche’ sia difficile cambiare le abitudini degli adulti, i bambini e i giovani rappresentano un enorme potenziale al fine di poter sostituire la cultura dello spreco e del degrado con una nuova coscienza sociale orientata alla  conservazione, alla difesa e all’utilizzo sostenibile delle risorse naturali. -“Come Edith e Michael, anch’io credo che il futuro di Las Terrenas sia intimamente legato all’ambiente e  questa proposta puo’ aiutarci a compiere un gran passo verso un futuro ecologico migliore per la nostra comunita’, per i diversi rioni, per le imprese, per il turismo e per il paese,”- dichiara Jose’.

IMPATTO SOCIALE, EDUCATIVO ED ECONOMICO

Se, come ci auguriamo, ricevera’ il finanziamento, questa proposta aiutera’ a convertire la scuola elementare di Las Terrenas e 10 quartieri della cittadina in centri di formazione ecologica, dove la popolazione e gli studenti potranno apprendere i principi fondamentali della conservazione, del compostaggio, del riciclaggio, della sanita’ pubblica e della tutela dell’ambiente. Con una popolazione di 2000 studenti, la scuola pubblica elementare di Las Terrenas rappresenta un importante potenziale sociale, economico ed educativo. Gli studenti potrebbero, ad esempio, partecipare a dei programmi di riciclaggio della plastica, alla produzione di composta organica e alla applicazione delle pratiche e delle teorie ecologiche nei quartieri chiave della cittadina. Si potrebbero installare contenitori per la raccolta della plastica e di altri materiali riciclabili, incrementando al tempo stesso la raccolta di rifiuti organici nelle case, nei negozi, nelle imprese e nei quartieri, rifiuti che in seguito verrebbero processati da Puro Verde. In questo modo ci sarebbe un minore accumulo di  rifiuti solidi nella discarica comunale a cielo aperto, a gran beneficio dell’intera comunita’. Il riciclaggio e il compostaggio traggono benefici economici in quanto la materia prima verrebbe venduta e i proventi andrebbero in gran parte agli enti coinvolti. Inoltre una cittadina piu’ pulita sarebbe piu’ gradevole e vivibile per i residenti e senz’altro piu’ attrattiva anche per i turisti il che la renderebbe una destinazione favorita da un maggior numero di persone.

IL SINDACO ADERISCE AL PROGETTO

Oltre a Puro Verde e alla Fondazione Mahatma Gandhi, il progetto conta con l’appoggio e il sostegno dell’Unione delle Associazioni di quartiere di las Terrenas e del Parco Botanico Ecotopia. I promotori dell’iniziativa si augurano che un sempre maggior numero di privati e organizzazioni possano aderire al progetto.

Di gran importanza e’ il sostegno sollecitato al  sindaco di las Terrenas Jose’ Alexis Martinez il quale ha espresso un vivo interesse e si’ e’ detto disposto a partecipare al progetto. La municipalita’ ha adottato nuove disposizioni eco-ambientali nel quadro di un diverso programma che conta sull’aiuto e l’assistenza tecnica dell’ USAID. L’unita’ municipale di intervento ambientale (UGAM), creata di recente, dovrebbe anch’essa divenire parte integrante del progetto. Cosi’ che tanto Ugam quanto Progetto Reverde potrebbero contribuire a fare di Las Terrenas una comunita’ orientata all’ecologia e alla tutela dell’ambiente.

APPELLO ALLA PARTECIPAZIONE  ALLE IMPRESE E ALLA POPOLAZIONE

Le imprese, le associazioni locali, gli operatori ecologici, i formatori, gli hotels,, i ristoranti o i privati che volessero partecipare al progetto e contribuire con donazioni, conoscenze, esperienze o risorse che possano aiutarne la realizzazione, possono contattare Jose’ Bourget ( in spagnolo e inglese) chiamando 829-330.0986 o scrivendo a josebourget@gmail.com In francese, tedesco, inglese e spagnolo si puo’ contattare Edit De Jong al numero 809-836.5541 o editdejong@hotmail.com   In inglese ci si puo’ rivolgere anche a Michael Waldman telefonando all’829-665.2913 oppure abragrande@gmail.com

No hay comentarios: